Cosa unisce Tomas Edison, la resilienza e un obbiettivo chiaro?


Ti sarà già capitato almeno una volta nella vita di sentire parlare di resilienza, ti avranno invitato ad aumentare la tua resilienza ma che cosa è in realtà la resilienza?

In psicologia, la resilienza è definita come la capacità di far fronte in maniera positiva agli eventi traumatici, di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà. (wikipedia). 
Possiamo definirla come l'arte di sapersi adattare al cambiamento, trasformando le incertezze in opportunità e i rischi in innovazione. 

La resilienza presuppone auto-conoscimento perché chi non analizza responsabilmente se stesso difficilmente potrà conoscere quali sono le proprie possibilità e i limiti che dovrà superare per dare sempre il meglio di sé. 
Avendo piena coscienza delle tue possibilità ti sarà possibile "ripartire" in modo efficace e positivo per adattarti ai frequenti cambiamenti che un mondo sempre più interdipendente e collegato tecnologicamente richiede. 
Allenare la propria capacità ad affrontare situazioni negative e cambiamenti rapidi e imprevisti è la chiave per raggiungere gli obbiettivi che ci siamo prefissati, trovare un’alternativa che indica una via d’uscita in un vicolo apparentemente cieco diventa una capacità essenziale per mantenere la concentrazione e sapersi adattare al cambiamento. 

Apparentemente sembra facile ma persone resilienti possiedono determinate caratteristiche che al momento opportuno fanno la differenza. 
Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Persone resilienti sono abituate ad abbandonare la loro zona di conforto, tu sei disposto?

Persone resilienti sono capaci di determinare chiaramente i propri obbiettivi, tu sei capace?

Persone resilienti sanno estrarre anche da situazioni negative gli aspetti positivi e apprendono dalla nuova esperienza, tu sei capace?

Persone resilienti credono fortemente in quello che fanno, tu ci credi?

Persone resilienti sanno ascoltare, valutare ed eventualmente utilizzare al meglio ciò ascoltano e vedono, tu sei capace?

Persone resilienti credono totalmente nell'importanza di mantenersi sempre aggiornati e informati per poter usufruire delle proprie conoscenze nel momento opportuno, tu ci credi?

Persone resilienti vedono i cambiamenti come una opportunità e non come uno scomodo ostacolo, tu come li vedi?

Persone resilienti sono leader di se stesse e ascoltano attivamente, tu sei un leader e sai ascoltare?

Queste sono soltanto alcune delle caratteristiche di persone che delle difficoltà e dei cambiamenti fanno il trampolino di lancio per nuove conquiste e successi perché credono ciecamente nel loro operato e nei loro obbiettivi.

Come avrai capito una persona resiliente è dunque l'opposto di una facilmente vulnerabile, poiché è capace ad adattarsi e fornire una risposta reattiva alla situazione in atto e la cosa positiva è che anche tu, volendo, puoi essere resiliente; devi conoscere al massimo le tue potenzialità, sapere dove sei e soprattutto dove vuoi arrivare.

Uno persona estremamente resiliente e tenace ai "fallimenti" dove essere stato Thomas Edison che fu uno tra i più grandi inventori della storia, con ben 1.093 brevetti a suo nome, record ancora imbattuto. 
Edison divenne famoso per aver inventato la lampadina, uno degli oggetti più utilizzati al mondo. La cosa non fu facile come potrebbe apparire ai nostri occhi perché per realizzarla dovette passare attraverso una lunga serie d'insuccessi, infatti non riusciva a trovare un materiale con cui poter fare il filamento interno senza che si bruciasse all'accensione. 
Tomas tentò “solo” qualche migliaio di di volte con materiali diversi senza il minimo successo, ma quando gli veniva chiesto se dopo così tanti "fallimenti" non fosse il caso di lasciar perdere, lui rispondeva: «Io non ho fallito. Ho solo scoperto 2.500 materiali che non funzionano». 
Testò circa il doppio dei materiali prima di trovare la soluzione rappresentata dal “magico” filamento in tungsteno. Solo in quel momento vide realizzarsi il sogno di donare la lampadina all'umanità. 

Ebbene sì ciò che unisce Tomas Edison, la resilienza e un obbiettivo chiaro è proprio la lampadina.

È chiaro che non tutti siamo come Tomas Edison ma tutti abbiamo la possibilità di scegliere in che modo approcciarci e come affrontare le difficoltà decidendo cosa fare nella nostra vita.

E tu hai deciso che tipo di persona vuoi essere?

®© Diego Trambaioli
Foto: Google Search

Condividi su Google Plus

About Diego Trambaioli

    Commenta con Google+
    Commenta con Facebook